BREAKING NEWS

News dal mondo

loading...

Problemi d'insonnia, scopri i segreti di Dante


Complice mio figlio e il mio compleanno a agosto, ho ricevuto per regalo un libro che aveva un titolo altisonante e sembrava interessante, il "Libro Segreto di Dante" peccato che le recensioni parlassero di una trama interessante, intrigante e sconvolgente. Mi piace il genere thriller e poliziesco ma non disdegno nemmeno saggi o altro, sempre se si rivelano interessanti. 



Mio figlio c'è rimasto male quando gli ho riferito che il libro ha il pregio di farmi addormentare e dire che soffro d'insonnia.

Interessante per chi ama il genere thriller ma in modo lento e noioso come un testo universitario e per rinverdire le conoscenze delle sue rime. Armata di tanta curiosità ho aperto il prologo e ho cominciato a leggere la storia di un soldato e dell'armata dei Templari sita nelle lontane terre asiatiche dove si combattevano battaglie senza fine.

Ecco cosa il libro recita...

Sul retro della copertina,interamente di colore nero, è stampigliato con un colore rosso magenta, questa scritta che occhieggiava dietro la pellicola trasparente con cui era protetto dagli sguardi indiscreti di chi voleva leggere almeno un'anteprima.
Probabilmente hanno coperto la presentazione proprio per la consapevolezza che in molti non lo avrebbero comprato, visto l'argomento trattato.

"Intrighi, teoremi, sorprendenti rivelazioni sul Poema più importante di tutti i tempi"


"Dante Alighieri è morto di malaria oppure è stato assassinato
e quale segreto si è portato nella tomba?"

"Chi ha decretato la sua scomparsa e quella del suo celebre poema : Inferno, Purgatorio e Paradiso, ovvero La Divina Commedia?"


Questi sono gli interrogativi salienti da cui parte il romanzo storico ambientato all'epoca quando visse Dante, nel 400


Prologo


Le prime pagine cominciano con raccontare una battaglia d'Outremer a S.Giovanni d'Acri il 18 Maggio 1291, tra cristiani delle Crociate e musulmani, dove un soldato, Bernard, perse il suo migliore amico e suo padre. 

Essendo sopravvissuto fortunosamente a quella battaglia cruenta, anche se malconcio, si mise in cerca di qualche sopravvissuto e di alcune risposte alle sue molte domande che suo padre non gli aveva mai voluto spiegare. 

Essendo originario dell'Italia, ci ritorna per avere uno scambio d'opinione con il suo migliore amico, conosciuto anni prima. 

 Altro protagonista è un dottore che ha bisogno di parlare con Dante per questioni urgenti e personali che , dopo una fuga tra boschi e campagne, scopre la triste realtà. Infatti, arrivando in città, scopre che il suo amico è appena deceduto e si trova in una camera ardente dove tutti possono vederlo e onorarlo per l'estremo saluto. Solo avvicinandosi al feretro, l'autore menziona che l'amico era Dante Alighieri, morto di malaria dopo un suo recente viaggio nell'entroterra. Un colpo terribile per lui e per le sue domande che rimarranno senza risposte.. Avvicinandosi al suo capezzale e dando un'occhiata al corpo senza vita di Dante, gli salta, al suo occhio esperto, lui è Giovanni da Lucca, medico, alcuni particolari che non hanno niente a che fare con la morte causata dalla malaria. Ne fa partecipe la figlia Beatrice, una giovane donna che si è fatta suora e, insieme ad un ex templare di nome Bernard e un medico, Giovanni da Lucca, iniziano un' indagine per fare chiarezza sulla morte misteriosa del poeta.
Dettagli del libro

Titolo: Il libro segreto di Dante. Il codice nascosto della Divina Commedia Autore: Francesco Fioretti
Editore: Newton Compton
Collana: Nuova narrativa Newton
Data di Pubblicazione: Maggio 2011
Pagine: 277

 Conclusione


Non scherzavo all'inizio della recensione, davvero cascavo dal sonno anche se riprendevo la lettura alle 9 di mattina..si vede che è troppo criptico per me..

 Buona lettura e sogni d'oro..

Ciao e alla prossima

Share this:

Posta un commento

Guarda anche

 
Back To Top
Copyright © 2014 Testa-prodotti. Designed by OddThemes | Distributed By Gooyaabi Templates